martedì 23 aprile 2019

Emozion... ARTI


Con l'inizio della primavera i bambini delle classi prime si sono dedicati alla realizzazione di diverse creazioni.

Come piccoli artisti del terzo millennio hanno iniziato a sperimentare l'uso dei colori su tavolo multimediale ...



... hanno riprodotto l' opera "Il figliol prodigo" di Rembrandt osservandola sia sulla riproduzione su tela...

...sia ammirandola on line...


... facendo importanti riflessioni sia sul significato del perdono che sul disegno in sé proprio come piccoli critici d' arte.

Hanno poi tagliato e rifilato spugne per il loro alfabeto mobile...



... e addobbato la classe con piccoli alberi di ciliegio con i fiori realizzati in carta velina come già da loro sperimentato con gli alberi invernali.






Come ogni buon artista che si rispetti non sono mancati i disegni con le tempere per fare i calchi del proprio nome...


 ... con la tecnica delle spugnature su nastro di carta...
... e hanno ritagliato strisce di carta di vario colore per realizzare i loro piccoli mostri delle emozioni...

Infine hanno decorato un grande uovo di polistirolo per partecipare ad un concorso ma anche per augurare buona Pasqua con semplicità, estro e fantasia ... 




Le ispirazioni artistiche, quindi, sono state molte in questo ultimo periodo e i vari momenti hanno contribuito a legare ancor di più i nostri piccoli e a fargli capire l' importanza dell'opinione dell' altro e della condivisione. 
Emozioni colorate, osservate, dipinte,  ritagliate,  incollate,  morbide, dure, ruvide, lisce, di carta, di cartone,  reali e virtuali... ...Emozioni in arte...
#emozion...ARTI
#emozioniAMO
#emozioniAMOci











giovedì 18 aprile 2019

TOCCHIAMO CON MANO UN'OPERA D'ARTE

Nell' Atelier Angelini i bambini delle classi prime durante l' ora di religione hanno lavorato sul dipinto di Rembrandt "Il figliol prodigo".


I bambini hanno osservato la tela su riproduzione e l'hanno ammirata anche on line su superficie interattiva.


Un dipinto del '600 è entrato nel terzo millennio guardato con gli occhi dei nostri piccoli che hanno riflettuto sulla parabola del figliol prodigo e sull'importanza del perdono.



Ne hanno osservato i particolari e hanno riflettuto soprattutto sulle mani del padre sul figlio. 



Hanno toccato con mano un dipinto che, secondo le riflessioni di alcuni di loro, gli hz toccato anche il cuore.







domenica 27 gennaio 2019

E SE LA NEVE NON C'È?

Per vari giorni le previsioni meteo hanno annunciato che la neve avrebbe ricoperto copiosamente la nostra città.
 Delusi però dal fatto che ciò poi non è avvenuto, abbiamo deciso con i bambini delle classi prime di creare un paesaggio innevato per consolarci di questa mancanza.
Reduci dall' esperienza dei simboli del gelo fatti di cartoncino e ovatta...




...questa volta i nostri alunni si sono cimentati nella creazione di alberi di varie grandezze...




... con il tronco fatto di cartoncino e la neve con carta velina accartocciata.


I bambini hanno poi attaccato i pezzi con il vinavil ...



... ed ecco che la neve è scesa sui nostri alberi.
E quando la neve non c' è, i  bambini hanno il potere di ricrearla!!